A Tattoo Concept Space

Contatti

Tel. 055 19850744

info@locuswomb.com

“NAIF TATTOO MACHINE”

MACCHINETTE PER TATUAGGI dal 1987

TATTOO MACHINES SINCE 1987

Nel 1987 a Firenze non esistevano riveditori e produttori nel mondo del tatuaggio,  e i tatuatori che avevano le propie macchinette comprate all’estero se le tenevano ben strette.
Le prime macchinette artigianali comparivano nei centri sociali, nelle caserme militari e nelle carceri.
Erano dei supporti di ferro piegati dove venivano nastrati dei motorini rotativi derivati da walkman o da macchine telecomandate, come eccentrico veniva usato un bottone dove in un buco entrava l’albero motore e in un altro un filo di ferro quant’atro che potesse accogliere l’ago, il puntale con una penna parker dove sulla punta veniva “saldata” una valvola di accendino dal quale passava un monoago.
La prima macchinetta costruita da ALBERTO TARCHI fondatore di NAIF è fatta con il motore di un rasoio elettrico e una base in alluminio con dei tubi presi in un negozio di modellismo con i puntali intercambiabili.
Nel 1989 partirà per il sudamerica e in Brasile a Bahia acquista la sua prima macchinetta a bobine in uno studio chiamato “Marine tattoo”, il telaio riprendeva quello di una spalding (vedi foto) e gli altri componenti assemblati artigianalmente.
Tra il 1990 e il 1995 viaggia e tatua tra la Colombia e Firenze, dove tramite l’amico Maurizio Fiorini acquista a Torino delle macchinette  da Nando Marini.
Nel 1995 nascono le prime macchinette fatte in serie, dove progetta tutti i pezzi che fa produrre ad artigiani di Medelin e che riassembla e rivende.
Nel 1997 tramite il console di Medelin acquista i primi macchinari per autoprodurre tutti i pezzi per delle nuove macchinette (vedi foto), che vende in vari studi dove si sposta per tatuare, fino al 2002 si stabilirà nello studio “Enigma tattoo” di Carlos Eduardo Herrera.
A causa della mancanza di materie prime non riesce a portare avanti la produzione di macchinette nel suo studio/laboratorio di Santa Marta e nel 2004 decide di tornare in italia e dedicarsi totalmente al progetto NAIF.
Inizialmente tatua e produce presso lo studio di Maurizio Fiorini per poi aprire, prima nel quartire di Santo Spirito nel cuore di Firenze e poi spostandosi definitivamente nel Mugello.

NAIF SHOP

Presto disponibile!

Questo sito e terze parti selezionate utilizzano cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.